Stagione Musicale febbraio – maggio 2022

 

5 febbraio ore 21 – Concerto per pianoforte

Edvard Grieg – Le melodie popolari diventano Arte

di Francesco Di Marco e Andrea Micucci

Il suo celeberrimo “Mattino” è uno dei brani di musica classica più noti al grande pubblico. Chi non lo ha sentito almeno una volta come sottofondo di una pubblicità o come colonna sonora di un film? Ma anche “Nell’antro del re della montagna” è diventato un classico grazie al successo del film d’animazione “Fantasia”. Ne viene fuori uno stile personalissimo, intimo, capace di toccare le corde più profonde dell’ascoltatore. Come duo pianistico Micucci-Di Marco stanno lavorando alla registrazione dell’integrale delle opere di Grieg per la rinomata etichetta italo-giapponese Da Vinci Classics. Il primo disco, disponibile anche su tutte le maggiori piattaforme digitali (Spotify, iTunes, Youtube..), è uscito il 16 luglio 2021.

5 marzo ore 21 – Evento Concerto Tributo

Tributo Adriano, Gino e gli anni ’60

con Franco Malgioglio, Giorgio Manzoli, Alfredo Lallo, Pino Bifano, Franco Penatti e Onofrio Laviola

Il progetto Adriano, Gino e gli Anni 60 nasce da un’idea di Franco Malgioglio, grazie all’esperienza maturata al fianco di Gino Santercole a partire dal 2010 al 2018 (anno della sua scomparsa), e all’incontro in una storica Jam Burrasca alla Blues House di Milano con Giorgio Manzoli, Sassofonista di Adriano Celentano e dei Ragazzi della Via Gluck (famosa Band creata dallo stesso Adriano negli anni 60). Nel 2016 Franco Malgioglio conosce Alfredo Lallo (cugino di Adriano e di Gino) e collabora con lui in diversi concerti anche con Santercole. Questa prestigiosa proposta mu-sicale si articola in due in tempi: 1- nel primo verranno eseguiti e narrati da Manzoli, Lallo e Malgioglio, i brani più famosi di Gino Santercole e Adriano Celentano e che saranno cantati da Alfredo Lallo 2- la seconda par-te invece sar  dedicata ai migliori successi degli Anni 60 ( Battisti, Ribelli, Dik Dik, New Trolls, Camaleonti, Pfm ….) cantati e suonati con il basso elettrico da Franco Malgioglio.

2 aprile ore 21 – Evento Concerto Tributo

Tributo a Battisti

di Il Nostro Canto Libero

Il progetto “Il Nostro Canto Libero” nasce da un’idea di Franco Malgioglio in seguito all’esperienza acquisita, negli ultimi otto anni, al fianco di artisti che hanno collaborato con il Grande Lucio Battisti e il Maestro Mogol all’organizzazione di concerti. Questi sono stati realizzati con il contributo dei Maestri Pino Bifano e Onofrio Laviola, rispettivamente alle chitarre e alle tastiere. Nel 2020 è stato coinvolto l’eclettico Walter Calloni, batterista storico di Lucio Battisti e di tantissimi artisti importanti Italiani.
Alla formazione si aggiunge alla chitarra e voce Francesco Patella cresciuto al Cet di Mogol; la formazione si completa con al Basso e Voce leader Franco Malgioglio. Il Concerto prevede l’esecuzione di circa 25 brani, scelti tra quelli più importanti della produzione di Lucio Battisti accompagnati dal coinvolgente racconto di Walter Calloni che ci svelerà interessanti testimonianze e aneddoti avvenuti durante la registrazione degli album “Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera” e “Amarsi un po’ / Sì, viaggiare” insieme al Maestro.

30 aprile ore 21 – Concerto

Matti per l’Opera

RIMANDATO PER MOTIVI TECNICI

 

di Esacorde Ensemble 

 La casa di riposo e igiene mentale Giottano Vercini di Serlegno ospita ex artisti lirici affetti da patologie psicologiche molto strane: ad ogni frase o particolare parola ricordano un personaggio interpretato durante la loro carriera. A gestire questa situazione ci sono due infermiere che cercano a fatica di placare gl’impeti melodrammatici dei tre ammalati utilizzando particolari parole che zittiscono immediatamente i cantanti.
In loro soccorso arriva un luminare che cerca di placare la situazione ormai degenerata, trovando una miracolosa cura in grado di assecondare l’estro canoro dei tre cantanti.
Tutte le performance improvvisate e deliranti, sfoceranno in un vorticoso crescendo… Rossiniano!

7 maggio ore 21 – Concerto per pianoforte

Cinematico

di Carlo Morena  

Il pianista Carlo Morena ha da sempre nutrito, parallelamente agli studi musicali e letterari, una grande passione per le immagini e per il mondo del Cinema.
Ad alcuni indimenticabili momenti del mondo musicale, a commenti sonori imprescindibili nella storia dei film stessi, è dedicato questo progetto.
E’ impossibile pensare a tanti film di Hollywood senza accostare ad essi le loro colonne sonore, basti pensare al cinema di Hitchcock senza i commenti sonori di Bernard Herrmann, oppure a Fellini senza le note di Nino Rota.
Musica e immagini, connubio ideale. Citare una melodia significa citare e riportare al presente momenti della nostra vita emotiva e culturale che ci accompagneranno per sempre. Momenti peraltro ripetibili a ogni nuova visione e ad ogni nuovo ascolto anche se, il primo approccio, resterà sempre quello del cuore.

Musiche di George Gershwin, Harold Arlen, Jerome Kern, Bernard Herrmann, Henry Mancini, Nino Rota, Ennio Morricone.

Stagione Musicale ottobre – dicembre 2021

 

30 ottobre ore 21

Dust n’ Bones with Jane Jeresa

Un power trio esplosivo, accompagna l’ormai indiscussa regina del Blues. Jane Jeresa negli ultimi anni ha dimostrato di avere un talento innato nel repertorio della Black Music. Roby Ferrante, Luca Pasqua, Martino Malacrida, vi costringeranno a saltare sulle vostre sedie, con uno spettacolo di energia pura. Il repertorio oltre a brani originali, vuole rendere omaggio al blues moderno che negli ultimi anni ha creato artisti del calibro di: Beth Hart, Kara Grainger, Joanna Connor, Erja Lyytinen ed anche Joe Bonamassa, Eric Gales, Roxy Perry.

11 dicembre ore 21

Concerto Cinematico

Il pianista Carlo Morena ha da sempre nutrito una grande passione per le immagini e per il mondo del Cinema. Ad alcuni indimenticabili momenti del mondo musicale che fanno capo a quel mondo è dedicato questo progetto. E’ impossibile pensare a tanti film di Hollywood senza accostare a essi le loro colonne sonore, basti pensare al cinema di Hitchcock senza i commenti sonori di Bernard Herrmann, così come a Fellini senza pensare alle note di Nino Rota.

Per qualsiasi informazione
non esitare a contattarci!

Saremo felici di rispondere a tutte le tue domande.

Apri la chat
Ciao! 👋
Come possiamo aiutarti?