Stagione febbraio – maggio 2022

 

13 febbraio ore 16.30 dai 5 ai 10 anni

Gli Sporcelli

di delleAli Teatro

Se ci guardiamo intorno, possiamo renderci conto che non sono infrequenti le persone brutte o cattive o sporche, ma ci sono talvolta anche persone insieme cattive, sporche e brutte, come gli Sporcelli di questo libro.
Un attore, un grande libro-peloso, un’esilarante e grottesca interpretazione molto simile alla narrazione, una voce musicale, contrappuntata e ritmata dai clarinetti contribuiscono a stimolare la sensibilità dei giovani spettatori e a dare vita ad una storia entrata a far parte dei classici della letteratura per l’infanzia, pretesto per un gioco sonoro e teatrale. Una video proiezione amplifica a fondale le illustrazioni che la felice mano di Rossana, esegue dal vivo, in bianco e nero con delle incursioni macchiate qua e la di colori.
Uno spettacolo che cerca di rompere la “distanza di sicurezza” che esiste tra musica e parola parlata e cantata, non le loro caratteristiche, intrecciandosi con la pittura, il tutto in una dinamica improvvisata.

20 febbraio ore 16.30 dai 10 anni

RINVIATO A DATA DA DESTINARSI

Shakespeare in Socks – The Greatest Show Ever

di ILINX teatro/The Royal Sockspeare Company

Spettacolo tout public
Shakespeare in Socks è una sfida teatrale ai limiti dell’assurdo: concentrare tutte le opere del Grande Bardo in meno di un’ora, utilizzando i calzini come fossero personaggi.
Questa è l’improbabile impresa che tenteranno i due attori-imbonitori-illusionisti, promettendo al pubblico il più grande spettacolo di tutti i tempi! Se l’intento è nobile, gli esiti lo saranno molto meno…

6 marzo ore 16.30 dai 5 anni

BRAVO FEDERICO

di Cooperativa Mondovisione

“Verso i sei, sette anni ero convinto che ci fossero due vite, una con gli occhi aperti e l’altra con gli occhi chiusi.” Federico Fellini, Il libro dei sogni
Ti mai capitato di sognare? Ti ricordi i tuoi sogni? Allora ricorderai anche che lí tutto possibile.
Federico, il bambino protagonista dello spettacolo, vive in un mondo in cui il piano della realtà e quello del sogno sono sempre mischiati. Se dapprima questa sua tendenza è un ostacolo perché gli impedisce di essere efficiente a casa, a scuola e nello sport, nel corso del racconto il suo mondo onirico diventa per lui una risorsa.

13 marzo ore 16.30 dai 3 anni

LUNATICA

ANNULLATO CAUSA COVID COMPAGNIA

di Scarlattine Teatro

Questa è la storia di Lunatica che ci racconta del suo sogno: vuole dormire sulla luna e da lassù osservare il mondo che cambia. Come un nuovo Gurdulù, lo scudiero del Cavaliere Inesistente di Italo Calvino, anche Lunatica si lascia “diventare “quello che incontra: uccello, vento, bolla di sapone, aereo e in fine la luna stessa. Una storia tira l’altra e attraverso i voli pindarici che solo i bambini riescono a fare, ci lasciamo incantare dalla leggerezza dei gesti, dalle parole in rima e dai pochi oggetti in scena riuscendo ad ingannare la forza di gravità, tutti con il naso all’insù, più leggeri di prima e di certo più vicini alla luna.

20 marzo ore 16.30 dai 3 ai 10 anni

BOLLE DI SAPORE

di Anna Tempesta

Un pasticcere improvvisato coinvolge il pubblico nelle sue ricette che avranno risultati sorprendenti. 
Torte e altre sculture dolcissime, forme giganti! 
Con il gioco più antico del mondo non si mangia, si sogna! 
Attenzione! Ci si può anche ritrovare intrappolati… ma è solo una bolla di sapoRe!
 Lo spettacolo vede gli strumenti soliti per cucinare, usati per dare vita a piccole poesie: talvolta le cose vanno in fumo, i piatti bruciano e non sono buoni, ma molto belli da vedere. Il forno è un tavolo luminoso dove la magia arriva all’apice. Non mancheranno bolle giganti e tempesta di bolle sul pubblico.
Il pubblico resterà a bocca aperta. Aperta e asciutta.

27 marzo ore 16.30 dai 3 ai 10 anni

ABBRACCI

di Teatro Telaio

Gli abbracci sono un posto perfetto in cui abitare.
Due Panda stanno mettendo su casa, ognuno la propria. Si incontrano. Si guardano. Si piacciono. E poi? Come si fa a esprimere il proprio affetto? Come far sentire all’altro il battito del proprio cuore? Come si può condividere il bene più prezioso?
È necessario andare a una scuola speciale: una scuola d’abbracci. Perché con gli abbracci si possono esprimere tante cose: ci si fa coraggio, si festeggia una vittoria, la gioia di un incontro o la speranza di ritrovarsi quando si va via. E così i nostri due Panda imparano a manifestare le proprie emozioni, fino a condividere la più grande di tutte, quella che rende colorato il mondo e fa fiorire anche i bambù.

3 aprile ore 16.30 dai 5 ai 10 anni

VIAGGIO IN ITALIA

di ILINX teatro

Ore 9: lezione di geografia fantastica. Dove si scopre perché a Milano non si riesce a prendere il volo e a Trieste o in Romagna sì. Dove in quel di Perugia si riescono a imparare 214 lingue e dialetti diversi. Dove si capisce come si possa allungare il corso del Po. Dove si viene a conoscere che a Bologna si costruiscono i palazzi di gelato e in quel di Barletta le strade di cioccolato… Tante storie e tante rime con le quali Gianni Rodari racconta il nostro paese.

10 aprile ore 16.30 dai 3 ai 10 anni

CI VUOLE UN FIORE!

di Izumi Fujiwuara

Lo spettacolo si articola in un’esibizione di pittura dal vivo tenuta da Izumi Fujiwara, pittrice e illustratrice giapponese.
Durante la performance l’artista dipingerà un quadro dal titolo “Ci vuole un fiore” su una tela, accompagnata dal sottofondo musicale dell’omonima canzone con il testo di Gianni Rodari.
L’artista dialogherà con i bambini coinvolgendoli nello svolgimento della creazione, dipingendo immagini evocate dalla canzone, i bambini saranno guidati in un mondo di colore e trasformazione tipici dello stile dell’artista.

24 aprile ore 16.30 dai 7 ai 13 anni

GIP NEL TELEVISORE

di ILINX teatro

Giampiero Binda detto Gip è un bambino milanese teledipendente che un giorno viene risucchiato nel televisore senza poterne uscire, tramutato in un segnale elettronico. Suo padre, che ha letto di un caso simile, prova a liberarlo dalla sua prigione piazzandogli davanti il televisore del vicino: conta infatti sulla possibilità che Gip si libri nell’aria fluttuando per raggiungere l’altro televisore e che in quel momento, spegnendo entrambi gli apparecchi, sia possibile riportarlo nel mondo reale…

8 maggio ore 16.30 dai 5 ai 12 anni

Giannino Stoppani in arte Burrasca 

di Settimo Cielo

RINVIATO ALLA PROSSIMA STAGIONE

In questo spettacolo si raccontano le vicende di Giannino Stoppani in Arte Burrasca, un bambino di dieci anni della Toscana di fine ‘800, ispirato alla mitica figura di Gianburrasca.
Giannino è un bambino vivace, creativo, sensibile e intelligente: la sua vitalità e sincerità smascherano spesso l’ipocrisia e l’arroganza che governano il mondo degli adulti. Questo lo rende inviso al paese nel quale vive e alla sua stessa famiglia che lo “esilia” in un terribile collegio di provincia. Ma Giannino è mosso solo da buone intenzioni: vuole rendere la vita di tutti migliore, portando la magia che vedono e vivono i bambini nel mondo dei grandi.
Quella di Giannino, però, è anche una storia di riscatto, di crescita e di formazione: conservando la propria natura di bambino nonostante gli ostacoli e l’inevitabile maturazione, il nostro piccolo monello approderà alla pubertà come un eroe guidando la rivoluzione dei bambini del collegio Pierpaolo Pierpaoli contro i terribili direttori!

15 maggio ore 16.30 dai 7 ai 13 anni

Boris

Spettacolo rimandato alla prossima stagione causa Covid della compagnia 

di Cooperativa Mondovisione

In una terra lontana Boris, dopo aver girato in lungo e in largo il mondo, si è convinto di possedere il sole. Ha fatto costruire un palazzo da cui può assistere ogni giorno al più bel tramonto del mondo.
 Proprio durante una festa organizzata per poter dar sfoggio della propria potenza Boris scopre che il suo tramonto è rovinato da una piccola casetta malandata.
Nel tentativo accanito di toglierla di mezzo, Boris e il suo servo muto Dimitri, incontreranno la cocciuta proprietaria della casetta che con la sua semplicità riporterà Boris alla consapevolezza del vero valore delle cose.
Una storia semplice, che parla del rispetto per ciò che è bene comune, del valore della condivisione come unica possibilità per costruire un futuro sostenibile per tutti.

Stagione ottobre – dicembre 2021

 

31 ottobre ore 16,30

Le Storie del Matto – Speciale Halloween

Eccolo che arriva: il cantastorie giramondo che vive sopra un drago e ha la testa sempre in aria. Quando decide di far scendere la testa sulla terra, trova sempre qualcuno a cui raccontare le sue storie e lo fa con l’aiuto della sua più cara amica: la fisarmonica regalatagli da suo nonno. Per la festa di Halloween il Cantastorie narrerà storie paurose e divertenti al tempo stesso, storie che faranno ritrovare ai bambini il “piacere di avere paura”

7 novembre ore 16,30

“Chi me l’ha fatta in testa” e “I viaggi dell’asino”

ETÀ CONSIGLIATA  3-6 ANNI

“Ma che schifo!” esclamò la piccola talpa. “Chi è che me l’ha fatta in testa?”. È un fatto davvero sgradevole, uscendo dalla propria tana, ritrovarsi con un “cappello” di quel genere. La talpa, pur essendo assai miope, decide di svolgere accurate indagini grazie all’aiuto di un esperto nel campo delle cacche, pupú e puzzette di ogni genere, il Dottor Pupu. I due riusciranno a scoprire l’autore di quello scherzo … e arriva la vendetta!

21 novembre ore 16,30

La Gallinella ed il chicco di grano

ETÀ CONSIGLIATA  4-8 ANNI

La gallinella rossa e il chicco di grano è uno spettacolo per attrice, ukulele, pupazzi/oggetti e animazioni video dedicato ai più piccini. Il linguaggio tradizionale del teatro delle marionette e muppet con l’interazione video a supporto delle immagini e della storia che l’attrice racconta con il desiderio di creare un nuovo linguaggio che avrà le mani nel passato e lo sguardo nel presente, che sappia divertire, sorprendere e coinvolgere.

28 novembre ore 16,30

I Viaggi di Giovannino perdigiorno

ETÀ CONSIGLIATA  3-6 ANNI

Giovannino Perdigiorno appartiene alla stirpe dei grandi esploratori: ha curiosità e spirito d’avventura. I mondi che spesso incontra, però, non lo soddisfano completamente e così, dopo una breve sosta, riparte per inseguire il sogno di un “paese senza errore”, dove tutto sia perfetto e bello. Le scoppiettanti filastrocche e le divertenti favole non possono che risultare fantasiose e illuminanti.

5 dicembre ore 16,30

Les amis de Pablò

 A 48 anni dalla morte di Pablo Picasso questo spettacolo mira a diffondere l’arte del pittore spagnolo tramite un viaggio in una delle sue più celebri opere per raccontare tramite immagini e suggestioni la vita di un artista che è riuscito come i più bravi clown a mantenere sempre vivo il bambino in sé.  Tra colpi di scena, dei saltimbanchi di pezza tormentati ed emarginati arricchiranno l’immaginario popolare, trascinando il pubblico cent’anni indietro nel tempo, quando “les cirque Medranò” tinteggiava una Parigi culla delle avanguardie artistiche.

12 dicembre ore 16,30

Una notte a colori

ETÀ CONSIGLIATA 6-11 ANNI

La voce di un’attore, il pennello di una pittrice, le note di un clarinettista sono gli elementi che si fondono e si contrappuntano nel dare vita ad un’avventurosa storia ricca di atmosfere e suspance. Una spettacolare lettura illustrata e musicata dal vivo che incanta il giovane pubblico e lo trasporta nel mezzo di una fredda notte d’inverno, la notte di Natale, in una grande città che pare una foresta di casoni abitati da gentaglia losca, dove camminano due bambini che si sono smarriti. È un affresco che inizia con una scapicollata fuga da una stregaccia e da un orcaccio: i due bambini vanno e vanno nel groviglio disegnato di stradine tenebrose finché, nell’oscurità, vedono arrivare a grandi balzi delle ombre nere… quelle di due lupi che porteranno i fratellini a cavalcioni verso un’imprevedibile e magica fine, lasciando una scia di colori sulla mappa della città.

Per qualsiasi informazione
non esitare a contattarci!

Saremo felici di rispondere a tutte le tue domande.

Apri la chat
Ciao! 👋
Come possiamo aiutarti?