Stagione gennaio – maggio 2023

28 gennaio 2023, ore 21 – Teatro

La felicità di Emma

Liberamente ispirato al romanzo di Claudia Schreiber

di PEM Habitat Teatrali 

di e con Rita Pelusio | regia: Enrico Messina | testi e drammaturgia: Domenico Ferrari, Enrico Messina, Rita Pelusio | disegno luci e scena: Enrico Messina | audio design: Luca De Marinis | costumi: Lisa Serio | una produzione: PEM – Habitat Teatrali, Piazzato Bianco | con il supporto di: QUI e ORA Residenza Teatrale e la collaborazione di ARMAMAXA – Residenza Teatrale di Ceglie Messapica

Emma è una donna forte, libera e rude, abituata e costretta dalla vita all’assenza di un amore; per sopravvivere, alleva e macella i maiali che lei stessa cresce ed ama. Max è un uomo prigioniero di sé stesso e delle sue abitudini, timoroso, che non ha mai trovato il coraggio di amare e che di vita davanti sa di non averne più.
È l’incontro di amore e morte.
Lo racconta, col sorriso appena accennato e la voce leggera, una spaventapasseri che dall’alto del suo mucchio di vecchi copertoni, custodisce i segreti e le domande di Emma, le paure e le incertezze di Max, accompagnando per mano lo spettatore ad una condivisione intensa e ad un’elaborazione profonda sul confine sottile che separa amore e desiderio, felicità e morte.

BIGLIETTO: intero I € 16, intero II €14 | ridotto I € 12, ridotto II €10

4 febbraio 2023, ore 21 – Teatro

Ritratto di Donne

Racconti ironici di grandi figure femminili

di Roberta Paolini e Daniele Bossetti 

con: Roberta Paolini | supervisione registica: Serena Piazza

Le donne! Caleidoscopiche, nessuno capirà mai davvero, beh, neppure loro stesse, sia chiaro!
Per alleggerire le difficoltà del loro essere mutevoli, la pesantezza di tutti i ruoli che non vogliono, e che hanno avuto nel corso della storia, ma che poi, se ci pensano bene, gli stanno stretti, l’unica opzione è rifletterci su.
Madri, mogli, muse o ciarlatane? Certe volte è sufficiente cambiare il punto di vista per trovare altri colori, altri spunti e persino rivelazioni.
Un viaggio attraverso gli occhi curiosi delle donne. Occhi che si stupiscono, che piangono, che ridono, ma che soprattutto domandano.
Sapendo che una domanda vale, a colte molto più di qualunque risposta.

BIGLIETTO: intero I € 16, intero II €14 | ridotto I € 12, ridotto II €10

8 febbraio 2023, ore 21 – Cabaret – Teatro comico

Terapia di Gruppo – The Rassegna

di e con Debora Villa  e Laura Formenti

VENTI DI RISATE
di e con Debora Villa

Venti di Risate è un Recital comico- Come un juke box Debora si accenderà sul palco dando vita ai monologhi che l’hanno accompagnata nei suoi primi 20 anni di carriera. Il pubblico sarà coinvolto dall’inizio alla fine in questo rutilante one woman show. Si parlerà di tutto: dalle favole alla gravidanza; da Aristotele alla pubblicità; dalle vip all’età che avanza. E allora mettetevi comodi e godetevi lo spettacolo.

TRANQUILLI, POI VI SPIEGO
di e con Laura Formenti

“Tranquilli, poi vi spiego”, uno spettacolo che parla di bugie: bugie per vendere, bugie per rimorchiare, bugie per non sfigurare. Bugie dietro cui ci nascondiamo perché abbiamo paura di dire la verità e quelle che creano veri e propri tabù. Uno spettacolo che ha già fatto 3576687,6 repliche in 322 paesi e che è stato definito da Charlie Chaplin “una performance necessaria, una vera rivoluzione nella comicità normale”. Com’è possibile? Tranquilli poi vi spiego.

BIGLIETTO: intero I € 14, intero II €12 | ridotto I € 12, ridotto II €10

11 febbraio 2023, ore 21 – Teatro

My name is Aisha

di Piccola Fanteria Carillon

drammaturgia: Laura Carioni | regia: Sergio Fantoni | con: Laura Carioni e Pierangelo Pandiscia (Sonorizzazione del vivo) | in video: Aisha Sambou, Giulia Mattarella, Beatrice Marzorati, Stefano Limerutti, Davide Scaccianoce, Jacopo Stripparo

Il nome Aisha significa vita. E sono la forza vitale e la spinta ad aggrapparsi con tutte le proprie forze all’esistenza ad accomunare Happiness dalla Nigeria, Irina dalla Moldavia e Mei-Ling dalla Cina.
Loro, vittime della tratta degli esseri umani, finiscono sul mercato delle schiave sessuali. Un mondo brutale, in cui la donna cessa di essere individuo e di avere un proprio nome: si fa oggetto, articolo da supermercato, a cui vengono applicati sconti, promozioni, di cui si chiede il migliore modello in circolazione. E gli italiani sono voraci consumatori di questo articolo, soprattutto a dicembre, dopo aver ricevuto la tredicesima.

BIGLIETTO: intero I € 16, intero II €14 | ridotto I € 12, ridotto II €10

18 febbraio 2023, ore 21 – Teatro musicale – tout public

PapagHeno PapagHena

I pappagalli di Mozart

di PEM Habitat Teatrali

con Compagnia Trioche: Nicanor Cancellieri, Irene Geninatti Chiolero, Franca Pampaloni | regia: Rita Pelusio | assistente alla regia: Anna Marcato | drammaturgia scenica: Rita Pelusio | costumi e scene: Ilaria Ariemme | progetto luci: Paolo Casati | progetto audio: Luca De Marinis | produzione: PEM Habitat Teatrali | con il sostegno di: Catalyst, Giallo Mare Minimal Teatro e LaBolla Teatro | produttrice esecutiva: Anna Marcato

Mozart compose Il flauto magico a due mesi prima della sua morte, mai un testamento spirituale fu più gioioso e colorato. Chi ha ispirato Mozart mentre componeva? Sono i suoi pappagalli ad imitarlo o lui ha preso ispirazione dalle loro sonorità?
I pappagalli sono comici, tragici, sgraziati e poetici, come ogni animale tenuto in gabbia sognano la libertà, e se non possono spiccare il volo lo farà la loro musica.

BIGLIETTO: intero I € 16, intero II €14 | ridotto I € 12, ridotto II €10

24 febbraio 2023, ore 21 – Teatro – Recital letterario

Usme del paradiso

di Teatro delle Bambole

di: Andrea Cramarossa | letture a cura di: Federico Gobbi

‘Usme del paradiso’ assomiglia alla traduzione, un poema remoto giunto a noi incompleto, oltre che raccontato in una lingua di difficile comprensione perché figlia di un pensiero lontanissimo, pregno di primitiva essenzialità.
Riesce ad echeggiare rotonda e compiaciuta, dando vita a immagini forti e misteriose, che catturano e sfuggono… Vita, morte, degrado ed evoluzione prendono forma sotto l’occhio di una sensibilità che in altri tempi si sarebbe potuto chiamare ‘morbosa’.
Gonfia di rimpianto, ma pure di sottile speranza, ‘Usme del paradiso’ suona come omaggio commosso a quella “straziante, meravigliosa bellezza del creato” che solo Pier Paolo Pasolini sapeva leggere tra le nuvole.

BIGLIETTO: unico € 7

25 febbraio 2023, ore 21 – Teatro

La Mite

Dall’omonimo racconto di Fëdor Michajlovič Dostoevskij

di Teatro delle Bambole

Canto della scena: Federico Gobbi | Canto delle vesti: Silvia Cramarossa | Canto delle dinamiche di palco: Sebastiano Pirillo | Canto delle videovisioni: Zerottanta Produzioni | Canto delle relazioni: Fabio Zerbinati | Canto della documentazione: Maria Panza | Canto dell’adattamento del testo, allestimento e regia: Andrea Cramarossa

Nel racconto “La mite” di Dostoevskij le azioni dei personaggi che si susseguono nell’incalzante ritmo narrativo, sono il riflesso delle deflagrazioni che avvengono dentro e fuori l’animo umano.
La protagonista della storia, la Mite del titolo, si racconta per bocca d’un marito che non si dà pace, mentre resta proprio lì, nei pressi di quei due tavoli da soggiorno avamposti d’un ozio in spregio ad una luna di miele mai celebrata e sempre agognata, sperata, declamata. Tante domande senza risposte, una ad una in schianto contro lo sguardo di “severa meraviglia” che ha dissolto il loro amore di marito e di moglie, sposi per “caso” e per “istanti”, adoranti del corpo dell’altro in tempi asincroni, assieme all’insostenibile spazio lasciato inabitato dalla moltitudine di parole stracciate e appese nell’atrio d’una taciuta vergogna: l’inutile tormento d’un arrogante silenzio.

BIGLIETTO: intero I € 16,  intero II € 14| ridotto I € 12, ridotto II € 10

4 marzo 2023, ore 21 – Teatro

I cassetti non parlano

di Teatro Periferico Valcuvia

di: Loredana Troschel e Dario Villa | regia: Paola Manfredi | aiuto regia: Enzo Biscardi | cura delle scene e maschere: Salvatore Manzella | trainer/movimenti di scena: Cornelia Miceli | sound design: Luca Ciffo | con: Luisa Bigiarini, Valeria Borrelli, Giorgio Branca, Elisa Canfora, Beatrice Cassol, Alessandro Luraghi, Susanna Miotto, Laura Montanari, Raffaella Natali, Loredana Troschel, Dario Villa

I deficit cognitivi dell’anziano, le demenze in generale, il morbo di Alzheimer in particolare, stanno arrivando ad assumere i connotati di un’emergenza sociale, oltre che medica. Anche il teatro può fare la sua parte nell’integrazione delle persone affette da queste malattie.
In scena i malati, con tipologie differenti di demenza, e i loro ricordi, che riguardano la vita precedente, i rapporti con i familiari, le situazioni di cura. Ecco che i personaggi reali si mescolano a quelli della televisione, ai personaggi delle fiabe e dei cartoni animati, cui si aggiungono le poesie imparate a scuola, i vecchi motivetti, le figure dei libri dell’infanzia.
L’anima che vive nell’inconscio dei malati fluisce leggera, vivace e sincera. Percezione, presenza, preferenza, umorismo, immaginazione ed emozione possono conservarsi, nonostante la perdita della memoria.

BIGLIETTO: intero I € 16,  intero II € 14| ridotto I € 12, ridotto II € 10

8 marzo 2023, ore 21 – Teatro comico

Terapia di Gruppo – The Rassegna

di e con Luce Pellicani e Amedeo Abbate

TUTTE IO
di e con Luce Pellicani

Quattro volti diversi per raccontare una storia sola: quella di Luce che decide di lasciare il paese di origine per scappare dai pregiudizi di provincia. Nella speranza di salvarsi attraverso la Ragione (Blanca), l’Arte (Eva Sapranovič) e la Fede (Suor Adolfina), alla fine farà i conti con la dura realtà: per quanto tu possa scappare, i pregiudizi ti inseguiranno sempre.
Un racconto comico dai disegni poetici, un ritmo stand-up dalle note teatrali, una
visione dolce dal retrogusto di fritto misto.
Luce è gemelli ascendente gemelli e per questo troverete quattro protagoniste in una. È la prima volta che decide di metterle tutte e quattro sul palco, perciò non perdetevela, perché pagherete il biglietto per una one woman show e invece vedrete un musical.

COME VIVERE CON UN IDIOTA DENTRO
di e con Amedeo Abbate

Esploratore del nonsense, Amedeo propone una comicità ermetica, ai limiti della comprensione umana. Poteva fare il trend-setter e invece ha scelto di portare la sua virilità sul palco, scatenando un certo disagio. Artista camaleontico, nel senso che si sente come un camaleonte in un sacchetto di m&m’s. Da quando fa stand up va dallo psicologo, non si droga solo perché è povero

𝐁𝐈𝐆𝐋𝐈𝐄𝐓𝐓𝐎: intero I €14, intero II €12 | ridotto I €12, ridotto II €10

11 marzo 2023, ore 21 – Teatro

Romanzo di un’anamnesi

di e con Sara Parziani

voce radiodramma: Giovanni Tuzza | assistenza e cura: Anna Ida Cortese | distribuzione in collaborazione con: Teatro Periferico

Questa è la storia di una bambina che diventa grande. Lungo un percorso di crescita in cui a segnare le tappe sono problematiche fisiche che con il tempo spariscono, si ripresentano, cambiano, ci si muove tra un mondo esteriore popolato da famiglia, scuola, ospedali e un mondo interiore popolato da storie e personaggi fantastici. Camminando tra questi due mondi, il desiderio di essere come gli altri e la fatica di capire qualcosa in più di sé, la bambina diventa grande confrontandosi con una “malattia rara”, ma scoprendo la libertà di poter essere sé stessa e di poterlo raccontare.

𝐁𝐈𝐆𝐋𝐈𝐄𝐓𝐓𝐎: intero I €16, intero II €14 | ridotto I €12, ridotto II €10

18 marzo 2023, ore 21 – Teatro comico

La versione di Barbie

Monologo comico ad alto contenuto satirico

di Cooperativa C.M.C. di Nidodiragno

di e con: Alessandra Faiella

Ma quali favole ci hanno raccontato? Dalla Bella Addormentata a Biancaneve fino ad arrivare a lei, la Barbie, la donna perfetta. E noi no, noi siamo tutt’altro che perfette. Noi ci barcameniamo tra lavoro, carriera, figli, mariti, amanti, palestre ed estetiste, ossessionate dall’idea di una perfezione che non riusciremo mai a raggiungere. E allora? E allora smettiamo di lamentarci e prendiamo in mano la nostra vita. Attraversando con piglio ironico e dissacrante l’itinerario di formazione della donna di oggi dalla nascita alla morte, Alessandra Faiella invita a uscire fuori dal tunnel della finta emancipazione, poiché il sonno della ragione che ha già generato troppi mostri.

𝐁𝐈𝐆𝐋𝐈𝐄𝐓𝐓𝐎: intero I €16, intero II €14 | ridotto I €12, ridotto II €10

25 marzo 2023, ore 21 – Teatro comico

Il paese nelle mani

Cronaca d’Italia in sette stragi

di Teatri d’Imbarco

con: Beatrice Visibelli | testo e regia: Nicola Zavagli | direzione organizzativa: Cristian Palmi | organizzazione: Nicoletta Maria Loisi e Francesca Pingitore | luci e fonica: Alice Mollica

La nostra storia potrebbe iniziare dal Potere del Principe, dall’eterna criminalità dei potenti. Quelli che Dante cacciava con rabbia all’Inferno e di cui Machiavelli teorizzava la cinica strategia.
O se volete, potrebbe partire dallo sbarco dei Mille, con la mafiosità di latifondisti padroni di terre troppo sterminate. Oppure dallo sbarco in Sicilia degli alleati nella Seconda guerra mondiale con gli accordi tra americani, Cosa nostra e servizi segreti. Oppure da Portella della Ginestra.
Anno 1948. Si torna finalmente a festeggiare il Primo Maggio dei lavoratori con le bandiere rosse. Un eccidio di contadini. Prima strage della nostra prima Repubblica. Una Repubblica fondata sul lavoro recita la Costituzione. E sulle stragi. Non vorremmo dirlo, ma lo diciamo.
Mafia e politica iniziano da allora a frequentarsi pericolosamente.
Questo l’incipit dello spettacolo per ripercorrere tutta d’un fiato la cronaca delle stragi del biennio 1992-1993.

𝐁𝐈𝐆𝐋𝐈𝐄𝐓𝐓𝐎: intero I €16, intero II €14 | ridotto I €12, ridotto II €10

Per qualsiasi informazione
non esitare a contattarci!

Saremo felici di rispondere a tutte le tue domande.

Apri la chat
Ciao! 👋
Come possiamo aiutarti?